La società cooperativa Hubstract – Made for art! è una start up innovativa fondata nel 2015. Hubstract sviluppa e realizza prodotti e servizi per la comunicazione, la fruizione, la valorizzazione dei beni e delle attività culturali attraverso l’uso, la sperimentazione e l’integrazione di tecnologie e linguaggi tradizionali e innovativi. Hubstract è un network di professionisti che opera insieme in un’ottica di “conoscenza condivisa”, dove il connubio tra il settore umanistico e quello scientifico-tecnologico rappre-senta un valore aggiunto in termini di crescita culturale e di incentivo allo sviluppo delle realtà produttive e artistiche del territorio. Hubstract. Made for art! trasforma ogni esperienza di fruizione del bene o dell’attività culturale in un momento unico a livello emotivo, sensoriale ed esperienziale.

Silvia Belleggia

Ha maturato una lunga esperienza nel settore audiovisivo in qualità di producer e come consulente in progetti di comunicazione, principalmente per il settore no profit/cultura. Ha elaborato e sviluppato piani di comunicazione e fund raising per organizzazioni no profit, ponendo grande
attenzione alle opportunità del web marketing e in particolare dei social media. Da sempre lavora nella ricerca e sviluppo di nuovi progetti e prodotti: ha ideato, progettato, seguito e realizzato numerosi progetti dalla fase d’ideazione alla rendicontazione (eventi, piani di comunicazione, spot, corsi di formazione, documentari, campagne raccolta fondi, convegni, laboratori, ecc.) occupandosi degli aspetti relativi al budgeting e pianificazione.E’ responsabile comunicazione e ufficio stampa di Hubstract – Made for Art, di cui è socia e cofondatrice.

Luigi Vetrani

Ha una decennale esperienza in ambito di effetti digitali, ricostruzioni virtuali e comunicazione di prodotti privati e pubblici. Si è occupato di effetti speciali per trasmissioni tv di stampo scientifico: Voyager, Ragazzi c’è Voyager, Battles in onda su canali nazionali. Ha realizzato modelli 3d finalizzati al rendering di architetture virtuali per prodotti multimediali e cartacei: Il treno degli dei – l’area sacra di Largo Argentina, Roma Antica, Pompei 3d. Ha partecipato alla realizzazione di allestimenti museali: i Mercati di Traiano, i Fori Imperiali, la statua del Colosso. Ha partecipato alla progettazione e alla realizzazione di Gloria Macchina di Santa Rosa di Viterbo 2015/2019. Ha curato le scenografie digitali per gli spettacoli della compagnia fuori contesto e per festival internazionale Cantieri dell’arte di Viterbo. E’ cofondatore di Hubstract. Made for Art, responsabile dell’area vfx, Direttore creativo. Collabora con Fuori Contesto per la creazione di scenografie digitali e performance site specific.

Stefano Fiori

Lavora da anni come editor al servizio di importanti canali tv nazionali (Rai Sat, Rai Gulp, La7, Gambero Rosso Channel) e nella produzione di documentari etnografici, di viaggio e biografici. Parallelamente, dando forma alle sue attitudini più creative nell’ambito della comunicazione mediata, sviluppa numerosi progetti personali a fianco di professionisti in diverse aree artistiche (registi teatrali, performer, musicisti, dj, attori, ballerini, coreografi), per la creazione di eventi d’intrattenimento site-specific con una fondamentale presenza del mezzo audiovisivo, spesso elaborato in tempo reale e con l’interazione dell’audience (scenografie video ‘live’, vjng, videomapping architettonico, esperienze multimediali ‘live’ con performance attoriali).

Benedetto Di Fazio

Laureato in Conservazione di Beni Culturali, ha conseguito il diploma di specializzazione in Tutela e Valorizzazione dei Beni Storico Artistici nell’anno accademico 2001-2002, il “Master Universitario di I livello in Telerilevamento e Sistemi Informativi per l’analisi e gestione territoriale e ambientale” presso la Facoltà di Scienze Ambientali dell’Università degli Studi di Bologna nel 2003 e, nel 2005, il “Master Universitario di II livello in “Archeologia e Storia dell’alto Medioevo. Interpretazione, analisi e valorizzazione delle fonti, sistemi informatici e pratiche di gestione” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Siena. Dal 2002 collabora con la cattedra di Storia dell’arte medievale (titolare prof.ssa Maria Andaloro) del Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali (ex facoltà di Conservazione dei beni culturali) partecipando a numerosi progetti di ricerca in Italia e in Turchia. Dal 2006 è cultore della materia per la cattedra di Storia dell’arte medievale, per la quale si occupa, inoltre, di gestione e coordinamento di progetti. È stato titolare di borse di studio, contratti di collaborazione e di un assegno di ricerca di durata quinquennale nell’ambito del progetto ‘Indagini e documentazione della decorazione pittorica con le storie di San Benedetto rinvenuti presso l’Abbazia di San Magno a Fondi e messa a punto di un sistema WEB-GIS dell’intero complesso’. Dal 2015 collabora col Dipartimento di Lettere dell’Università di Cassino e del Lazio meridionale ed è cultore della materia per la cattedra di Museologia. Dal 2016 collabora nel progetto Nuovi apparati comunicativi per il Museo dell’ abbazia di Montecassino. Lavora da anni con società operanti nel settore dei servizi per i beni culturali con le quali ha collaborato a numerosi progetti. Attualmente collabora con Space SpA di Prato in progetti di conoscenza e valorizzazione dei beni culturali.

Categorie: CONCORSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: