Warning: file_get_contents(/web/htdocs/www.diculther.it/home/wp-content/plugins/themeisle-companion/vendor/codeinwp/themeisle-content-forms/composer.json): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.diculther.it/home/wp-content/plugins/themeisle-companion/vendor/codeinwp/themeisle-content-forms/load.php on line 64

Di seguito sono riportati gli Eventi finora segnalati per l’inserimento nel Programma ufficiale della #SCUD2019.

Per segnalare nuovi eventi è necessario compilare l’apposito Modulo.

La Quarta Settimana delle Culture Digitali #SCUD2019, prevista dal 8 al 14 Aprile 2019 e dedicata al Prof. Antonio Ruberti, è promossa dalla Rete Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School che riunisce oltre 70 soggetti tra università, enti di ricerca nazionali, istituti di cultura, associazioni e altre organizzazioni. 

Scopo comune è rispondere al bisogno di formazione sulle competenze digitali da parte degli operatori dei settori patrimonio culturale, arti e scienze umanistiche, trasformare la domanda da potenziale ad attuale, ottimizzare il contesto di mercato, orientando le scelte politiche in Italia e in Europa sulla base delle più avanzate attività di ricerca e innovazione.

La #SCUD2019 consiste in una settimana di eventi dedicati al valore delle culture digitali in tutte le loro forme, organizzati dai membri della Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School e da qualunque altra organizzazione che aderisca al manifesto dell’iniziativa.

L’algoritmo è arte?
Fondazione Siotto – Cagliari
Via dei Genovesi 114 09124 Cagliari
08/04/2018
OpenCultura organizza una conferenza dal titolo “L’ALGORITMO È ARTE?” che si rivolge a studenti di informatica, di arte e appassionati che vogliono approfondire e sperimentare un uso creativo degli strumenti digitali per la creazione di prodotti artistici.
Alla giornata di seminario si affianca una mostra con allestimenti a cura dell’Associazione “Lumen” e un Workshop finalizzato all’utilizzo del software Processing 3.
Programma:
09.00 Francesco Accardo, Saluti di benvenuto – Fondazione Siotto
09.20 Antonio Coiana, Introduzione – OpenCultura
09.40 Luca Scarlatta, Creative Coding No Limits – Lumen / IED Cagliari
10.10 Marcello Cualbu, Fatto a mano dalle macchine – Progetto Borca / IED
10.40 Coffee break
11.10 Visita al percorso espositivo
12.00 Luca Didaci, Dal numero all’immagine – Università di Cagliari
13.00 Chiusura dei lavori e iscrizione ai Workshop
Calendario delle sessioni di workshop di aprile 2019:
Mercoledì 10 – Venerdì 12 – Lunedì 15 dalle ore 15 alle 19.
Antonio Coiana
associazioneopencultura@gmail.com
3332231177

Svogliare Fumetti Digitali
Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”
Via E. Curiel, 51 – 47121 Forlì FC
08/04/2018
09/04/2018
10/04/2018
11/04/2018
12/04/2018
13/04/2018
14/04/2018
La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, posta presso il Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, per la Settimana delle Culture Digitali 2019 propone una serie di aperture straordinarie della sede fumettotecaria, unica in tutta la Regione Emilia-Romagna. Per l’occasione della Manifestazione nazionale, presenta l’iniziativa “Svogliare Fumetti Digitali”, un’esposizione tutta da visionare, oltre allo specifico incontro. Un percorso didattico, appositamente realizzato, in grado di testimoniare come la produzione fumettistica si allinea perfettamente al percorso tecnologico digitale. L’importante mostra fumettistica, “Svogliare Fumetti Digitali”, è proposta al grande pubblico con lo scopo di rappresentare sia il valore socio-culturale che la produzione fumettistica riveste, sia dimostrare come gli interessati, giovani e meno giovani, siano fruitori di una specifica produzione, cartacea o digitale. Una occasione di conoscenza e comprensione del mondo fumettistico, nel nostro Paese poco tenuto in considerazione, mettendo in luce il forte legame che accomuna il prodotto fumettistico al produzione digitale. A riprova di quanto affermato sono i pezzi stampati, fumetti datati, digitalizzati allo scopo di non perderne traccia, come del resto gli stessi prodotto nati già digitali. Tanti i fumetti proposti per questa manifestazione, di qualsiasi formato, contenuto e periodo, grazie ai suoi oltre 7.000 documenti fumettistici che questa struttura custodisce, documenti messi liberamente e gratuitamente a disposizione di tutti gli interessati, anche per scopi di Tesi di Laurea delle quali lo Staff Fumettoteca gratuitamente ne è supporto di assistenza esterna. Per ulteriori informazioni fumettoteca@fanzineitaliane.it e www.fanzineitaliane.it/fumettoteca
“Svogliare Fumetti Digitali” è un evento che sarà aperto per la Manifestazione nazionale Settimana delle Culture Digitali 2019 da lunedì 08 aprile, dalle ore 14,00 alle 18,00 per proseguire fino a domenica 14 aprile. Presenzieranno per l’occasione l’esperto fumettotecario GianLuca Umiliacchi col supporto di fumettisti professionisti, emergenti e appassionati del settore.
Gianluca Umiliacchi
fumettoteca@fanzineitaliane.it
3393085390

CULTURA DIGITALE – Realtà Virtuale e Realtà Aumentata al servizio della Comunicazione
Hostel Marina di Cagliari – Ex Antico Ospedale ora Ostello della Gioventù
Quartiere Marina – Scalette San Sepolcro 09124 Cagliari
12/04/2018
La Settimana delle Culture Digitali – #SCUD2019 è promossa dalla Rete DiCultHer – Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School.
In occasione della IV Edizione della Settimana delle Culture Digitali – Antonio Ruberti
il Liceo Artistico Musicale Foiso Fois di Cagliari organizza una Conferenza presso L’Hostel Marina di Cagliari, il venerdi 12 Aprile 2019, dalle 9.00 alle 13.00.
Coordinamento Beatrice Artizzu
CULTURA DIGITALE
Realtà Virtuale e Realtà Aumentata al servizio della Comunicazione
Il Digitale rappresenta una serie di processi, che devono essere sempre intesi nella loro evoluzione verso la dimensione di conoscenza storica dell’Era Digitale contemporanea, dai quali si formano metodologie innovative di studio, ricerca, produzione di nuove dimensioni culturali, creatività, competenze consapevoli trasversali, conoscenza e accesso partecipato, gestione e valorizzazione.
Le prof.sse Beatrice Artizzu e Concettina Ghisu saranno moderatrici durante le diverse esposizioni degli studenti del liceo artistico e degli ospiti presenti.
Parteciperanno le classi di Architettura, Design e Pittoriche.
Si allega la locandina dell’evento con il programma dettagliato
Parteciperanno le classi di Architettura, Design e Pittoriche del Liceo Artistico Musicale, Foiso Fois di Cagliari e le prof.sse Beatrice Artizzu e Concettina Ghisu. Saranno presenti inoltre altri ospiti relatori secondo programma indicato.
BEATRICE ARTIZZU
beatrice.artiz@gmail.com

3D e Beni Culturali
Dipartimento di Architettura Università Roma Tre
Via Aldo Manuzio 68/H/I/L Roma
10/04/2018
Mercoledì 10 Aprile 2019, nell’ambito della settimana delle culture digitali, presso la sede dell’Ex-Mattatoio di Testaccio del Dipartimento di Architettura di Roma Tre, si terrà un incontro informale e formativo, dedicato a studenti, appassionati e professionisti delle applicazioni 3D nei Beni Culturali, realtà aumentata, 3D sound, computer graphics, animazione 3D, rilievo e fotogrammetria 3D. Scopo dell’evento è quello di far incontrare studenti, ricercatori e aziende di settore.
L’evento è organizzato nell’ambito dei corsi di laurea in Architettura (Dip. di Architettura Roma Tre), Scienze e Tecnologie per i Media (Dip. Matematica Tor Vergata) e Scienze Computazionali (Dip. Matematica e Fisica Roma Tre),  all’interno di una convenzione tra le Università “Roma Tre” e “Tor Vergata”, mirata alla continuazione del ciclo di 3D-Days iniziati a Tor Vergata anni fa.
L’evento si svolgerà presso la sede dell’Ex-Mattatoio di Testaccio del Dipartimento di Architettura di Roma Tre
Via Aldo Manuzio, 68/H/I/L (angolo ex via P.Volpicelli)
Metro linea B PIRAMIDE / bus 719
aula Magna Adalberto Libera (mattina: presentazioni) e aula Eugenio Montuori (pomeriggio: workshops).

Sito web http://riltec.uniroma3.it/index.php/3d-e-beni-culturali/
info: valerio.varano@uniroma3.it
La partecipazione all’evento è gratuita, ma subordinata alla registrazione da effettuarsi online.”
Valerio Varano
<valerio.varano@uniroma3.it>
tel: +393491001094

#SPAD2019 – Scuola & Patrimonio Culturale Aperti al Digitale
Liceo “G. M. Galanti”  di Campobasso e Polo Museale del Molise
via Trieste, 1 e Via A. Chiarizia, 12    86100 Campobasso (CB)
09/04/2018,
10/04/2018,
11/04/2018,
12/04/2018,
13/04/2018
Il Liceo in collaborazione con il Polo Museale del Molise si apre al territorio con varie attività. 
BEST PRACTICES: Mostra dei progetti svolti dagli studenti della scuola per sensibilizzare all’uso responsabile del digitale e per valorizzare e salvaguardare il patrimonio e i luoghi della cultura digitale.
LABORATORIO DI TECNOLOGIA MUSICALE durante il quale gli studenti del Liceo Musicale presenteranno i software di editiing musicale e di videoscrittura per la composizione e la registrazione di audio e musica.
VISITE GUIDATE al Museo Sannitico di Campobasso dagli studenti del Liceo attraverso percorsi immersivi con l’ausilio di applicazioni digitali SMART accessibili a tutti, accompagnati da “Note” degli alunni del Liceo musicale che sperimenteranno una didattica della musica associata alla didattica archeologica e della storia.
L’evento si svolgerà da martedì 9 Aprile 2019, dalle ore 09:00 alle ore 13:00, fino a sabato 13 Aprile e sarà rivolto a tutti coloro che vogliano vivere un’esperienza interattiva multisensoriale educativa e coinvolgente.
Liberina Cocca
<licocca0711@gmail.com>
tel: 3334412536

Patrimonio culturale nell’era digitale
I.C.S. “Capozzi-Galilei
Via U. La Malfa n.2 – Valenzano (Bari)
08/04/2018
09/04/2018
10/04/2018
11/04/2018
12/04/2018
13/04/2018
Nell’ambito della IV Settimana delle Culture Digitali #SCUD2019 promossa dalla Rete Digital Cultural Heritage, la Scuola Secondaria di I grado dell’I.C.S. “Capozzi-Galilei” ha organizzato attività giornaliere rivolte ad alunni, insegnanti, genitori e a chiunque sia interessato.
 La finalità  dell’evento  è duplice: 
– diffondere  e valorizzare elementi del patrimonio culturale europeo mediante soluzioni tecnologiche coinvolgenti 
– esporre percorsi didattici innovativi in cui i saperi disciplinari siano integrati con l’uso creativo del digitale e con elementi rilevanti del patrimonio culturale europeo.
Durante le ore antimeridiane della settimana, verra’ diffuso in tutte le classi della Scuola, il lavoro intitolato “PIAZZA EUROPA – Alla scoperta dell’elemento culturale misterioso” con il quale le classi II A e II B partecipano quest’anno,  al Concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale”.
Il 12 aprile alle ore 15.45  si esporranno i percorsi didattici che hanno portato alla produzione dei lavori per il Concorso suddetto di quest’anno e dello scorso anno.
12 aprile 2019 ore 15.45
I.C.S. “Capozzi- Galilei” – Plesso Capozzi – Via U. La Malfa n. 2 – Valenzano (Bari)
Evento pomeridiano aperto ai genitori degli alunni e  insegnanti dell’I.C.S. “Capozzi-Galilei”. Chiunque sia interessato a partecipare, puo’ contattare la Scuola telefonicamente (0804675012)
Luigia Palumbo
<gipalumbo@libero.it>
tel: 0804675012

“Rischio sismico e la Città solidale”: dalla ricostruzione del 1693 all’attualità”
DICAR – Università degli Studi di Catania
Via Santa Sofia, 64 – 95123 Catania CT, Italia
12/04/2018
Evento organizzato dal Polo DiCultHer SIcilia per la presentazione del prodotto digitale realizzato dalle 5 scuole della Sicilia orientale (l’Istituto superiore Ruiz di Augusta, l’Istituto tecnico settore Tecnologico “Archimede”, il Liceo classico “Mario Cutelli”, il Liceo artistico “Emilio Greco”, tutti e tre di Catania, e l’I.I.S. “Concetto Marchesi” di Mascalucia) che coordinate dall’IRSSAT e in collaborazione con l’Università degli Studi di Catania hanno aderito all’iniziativa.

Si è puntato alla realizzazione di un unico prodotto digitale sul tema  “Il rischio sismico e la città solidale: dalla ricostruzione del 1693 all’attualità tra tecniche, prevenzione, paure e speranze”, tenendo conto dei diversi approcci disciplinari peculiari delle varie scuole aderenti alla partnership. Il progetto ha complessivamente mirato al recupero della memoria storica dell’evento sismico e della successiva ricostruzione, per pervenire all’analisi dell’attualità stimolando alla riflessione sulle paure, speranze e tecniche di prevenzione odierne.

I singoli progetti realizzati sono i seguenti:

•       2° ISTITUTO SUPERIORE V. ARANGIO RUIZ di Augusta (SR) – “Il Sisma del 1693. Geolocalizzazione delle aree interessate e realizzazione di un SIT”

•       ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE C. MARCHESI di Mascalucia (CT) – “Storytelling per un viaggio virtuale nel tempo” e “Tecnologie digitali per la gestione dell’emergenza”

•       ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE ARCHIMEDE di Catania – “Ri-Costruzioni digitali”

•       LICEO CLASSICO MARIO CUTELLI di Catania – “Cultura, forza motrice della Ricostruzione”

•       LICEO ARTISTICO STATALE “EMILIO GRECO” di Catania – “U terremotu ranni: dal Caos al Logos”
L’evento si svolgerà in collegamento webinar con la Rassegna di Matera e parteciperà una delegazione di studenti per ogni scuola per un totale di circa 200 ragazzi.
La presentazione delle singole attività realizzate da ogni istituto sarà curata dagli stessi studenti.
Contatti: Manuela Cannistraci <m.cannistraci@irssat.it> tel: 3409003793

Coding4heritage
Istituto J.Stella Muro Lucano
Via Raia dei Monaci, 85054 Muro Lucano, Potenza, Italia
12/04/2018,
13/04/2018
Due giornate  dedicate alle nuove tecnologie e agli strumenti per la digitalizzazione del patrimonio culturale Per tutelare e valorizzare il patrimonio culturale e naturale la sfida è la digitalizzazione.Il percorso didattico Coding4heritage è finalizzato alla realizzazione di un’applicazione multimediale per la promozione e divulgazione del patrimonio culturale locale. L’attività è impostata con metodologia product-based Le funzionalità dell’applicazione permetteranno di accedere ad approfondimenti sul patrimonio culturale locale.Saranno utilizzati due tipologie di contenuti: audio e fotografico, tipi di media quotidianamente utilizzati dai destinatari durante le loro attività su mobile e webIl software di programmazione selezionato si basa sul linguaggio a blocchi I paesi saranno studiati attraverso immagini satellitari, fonti storiche e materiali fotografici d’archivio per preparare gli studenti alle uscite fotografiche. Saranno effettuate  uscite fotografiche a tema, in cui gli studenti andranno alla ricerca di dettagli e vedute d’insieme da fotografare seguendo una mappa come in una caccia al tesoro. Seguirà l’edititing del materiale fotografato da inserire nell’applicazione.Il lavoro svolto verrà restituito alla collettività attraverso il sito della scuola in cui raccogliere e ordinare il materiale fotografico georeferenziato, il caricamento di immagini su Google e l’organizzazione di un evento aperto al pubblico in cui presentare i risultati del laboratorio. La mostra fotografica sarà anche l’occasione concreta per presentare l’applicazione sviluppata. Questa fase sarà co-progettata insieme ai genitori e ai tutor di progetto, lavorando sulla restituzione pubblica dei dispositivi prodotti e delle immagini.
Gli eventi si svolgeranno in 2 giornate. Muro Lucano è situato nella Basilicata nord-ovest a 50 km dal capoluogo, Potenza. La stazione ferroviaria, BellaMuro dista dalla città 13 km.
Contatti: Rosalba Ciaffone, Teresa Giordano <rosalbainsegnante@gmail.com> tel: 3349396389