Warning: file_get_contents(/web/htdocs/www.diculther.it/home/wp-content/plugins/themeisle-companion/vendor/codeinwp/themeisle-content-forms/composer.json): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.diculther.it/home/wp-content/plugins/themeisle-companion/vendor/codeinwp/themeisle-content-forms/load.php on line 64

DICULTHER, il Network italiano che costituisce la Scuola a rete in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities, è stato costituito attorno ad un Accordo di Rete siglato il 16 febbraio 2015 a Roma, presso l’Istituto Sturzo. Il Network nasce per costruire e consolidare una cultura dell’innovazione tecnologica digitale sulle problematiche legate alla conservazione, valorizzazione e promozione del Cultural Heritage attraverso una ampia pianificazione di attività di ricerca, formative ed educative condivise.

Nella sua articolazione e organizzazione il progetto DiCultHer School si propone come un modello reticolare, caratterizzato da un’ampia distribuzione sul territorio nazionale di Poli Formativi che condividono tra loro funzioni, compiti e competenze tali da assicurare standard di qualità, innovazione e flessibilità formativa ed educativa, in risposta alle richieste di competenze digitali per la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale tanto nel sistema pubblico che privato.

Organigramma:

Presidente: Prof. Gianmaria Ajani, Rettore, Università degli Studi di Torino

Segretario Generale: Dott. Carmine Marinucci, Direttore, Direzione Committenza ENEA

Comitato di indirizzo, monitoraggio e valutazione (art. 5 dell’Accordo per le 5 linee di attività della Scuola:

  • SCIENZE UMANE DIGITALI: FABIO CIOTTI (AIUCD-UNIROMA2) e NICOLA BARBUTI (UNIBA)
  • BENI CULTURALI DIGITALI: GIOVANNI SOLIMINE (UNIROMA1) e ENRICO PASINI (UNITO)
  • ARTE E COMUNICAZIONE DIGITALE: MARIO MORCELLINI (UNIROMA1) e GERMANO PAINI (UNITO)
  • ECONOMIA E MANAGEMENT DELL’ARTE E DELLA CULTURA DIGITALE: FABIO DONATO (UNIFE) e ALESSANDRO BOLLO (FOND. FITZCARRALDO)
  • DESIGN DI SISTEMA DEL CULTURAL HERITAGE: GIORDANO BRUNO (ISIA RM) PATRIZIA MARTI (UNISI)