Only Italia e Digital Cultural Heritage School, impegnate nel promuovere la Cultura italiana sul palcoscenico internazionale di Expo 2015, continuano la loro attività di promozione degli enti di ricerca, delle università e delle istituzioni culturali, proponendo un ampio calendario di incontri con le eccellenze della cultura italiana.

Sabato 3 ottobre 2015 alle ore 17:00, presso la Sala VIP del Cluster Biomediterraneo, è previsto un importante appuntamento con la prestigiosa Accademia della Crusca sul tema Il Vocabolario della Crusca e le parole del cibo.

L’Accademia della Crusca, fondata a Firenze nel 1583, è una delle più antiche accademie del mondo. Ad essa si deve la pubblicazione, nel 1612, del primo esempio europeo di un grande vocabolario nazionale di impianto moderno (Vocabolario degli Accademici della Crusca, Venezia, 1612, prima edizione). Oggi l’Accademia della Crusca è un importante centro di ricerca scientifica dedicato allo studio e alla valorizzazione della lingua italiana. Suoi obiettivi principali sono la cura e la diffusione dell’italiano, la conoscenza della sua storia e la coscienza critica della sua evoluzione nel quadro degli attuali scambi interlinguistici. L’istituzione è attualmente un prestigioso riferimento internazionale per tutti coloro che si interessano alla nostra lingua.

Il Presidente Claudio Marazzini e il Presidente Onorario Francesco Sabatini, ripercorreranno le diverse edizioni del Vocabolario illustrando le voci relative al cibo e soffermandosi su alcuni termini giunti in italiano da mondi lontani e poi fatti nostri. Si parlerà degli autori che hanno scritto sui temi della cucina, tra i quali l’Artusi. Parteciperà inoltre all’incontro la dott.ssa Ludovica Maconi, assegnista di ricerca presso l’Università del Piemonte Orientale, che illustrerà, con esempi relativi al cibo, le tecniche di “retrodatazione” delle parole su cui ha lavorato in un progetto comune dell’Accademia della Crusca e della casa editrice Zanichelli.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: