La Cultura Digitale come strumento per sviluppare la piena consapevolezza per un futuro sostenibile attraverso un’attenzione costante ai temi dell’inclusione sociale e dell’interculturalità e al contrasto dei pregiudizi verso le differenze è stato il senso della partecipazione di DiCultHer al rilevante evento di presentazione del progetto UNESCO-EDU sull’Agenda 2030, di sabato 25 gennaio ad Isernia, organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Molise, con il patrocinio di DiCultHer, ASVIS, la Regione Molise, il Comune di Isernia e la Consulta Provinciale studentesca di Isernia..

Carmine Marinucci a Isernia

L’evento, promosso dall’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (AIGU) in accordo con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e il Ministero dell’Istruzione, il Dipartimento per le politiche giovanili della PCM, ha visto una partecipazione di circa 700 studenti, Dirigenti scolastici, Docenti, rappresentanti dell’AIGU di varie regioni italiane, Per DiCultHer, è stata una occasione di confronto rilevante per ribadire il ruolo del digitale nella conservazione, valorizzazione, diffusione del patrimonio culturale, attraverso la presentazione della “Carta di Pietrelcina sull’educazione all’eredità culturale digitale”.

Di seguito il Comunicato completo.

Categorie: NEWS

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: