“Per un’Europa splendente, ospitale e pulita, dove il sole costituisce la primaria fonte di energia. Il sole che dona forza alle piante e agli animali e fa crescere bambini e giovani. Il sole dell’intelligenza, capace di dirimere l’oscurità dell’ignoranza e della violenza, può darci felicità e saggezza”.

Con questi occhi chiediamo alle ragazze e ai ragazzi di affrontare questa nuova SFIDA/CONCORSO di #HackCultura2022, ad ottanta anni dal progetto intitolato Per un’Europa libera e unita, scritto a Ventotene tra il 1941 e il 1944, noto anche come Manifesto di Ventotene.

Partiamo da quel progetto, per sviluppare, attraverso le modalità di lavoro proprie di #HackCultura, i temi del Manifesto Ventotene Digitale (ed. 2021) promosso dall’Associazione DiCultHer quale possibile contributo alla discussione innescata dalla Conferenza sul Futuro dell’Europa e per una possibile risposta all’invito della Presidente della Commissione europea per un nuovo Bauhaus per la ricostruzione sociale del post-pandemia della nostra “casa comune”: l’Europa.

Una SFIDA/CONCORSO, che si pone l’obiettivo di rendere protagoniste le Comunità educanti nei processi di costruzione identitaria e di cittadinanza europea nello spirito della Convenzione di Faro, per immaginare un modello di sviluppo ecosostenibile partendo dalla cultura digitale.

Cultura digitale intesa come attenzione costante all’innovazione, all’inclusione sociale, all’interculturalità, alla sostenibilità e al contrasto dei pregiudizi verso le differenze di genere, di cultura, di età, di provenienza, di abilità, di colore della pelle.

Cultura digitale per restituire ai giovani la coscienza e la conoscenza di quanto sia importante riappropriarsi della titolarità partecipata del proprio patrimonio culturale per una “formazione alla cittadinanza europea” che pone alla base la rimozione delle barriere disciplinari e di genere per superare il riduttivismo culturale del passaggio da STEM a STEAM verso le Digital SHTEAM” (Digital Science, Humanities, Technology, Engineering, Arts and Mathematics).

Prospettive che pongono al centro la ‘creatività’ dei giovani e dei loro docenti attraverso un uso consapevole del digitale, per affrontare con approcci innovativi e modelli pedagogici che si fondano sulla didattica esperienziale avendo come riferimento il Patrimonio culturale considerato nella sua funziona educativa pergarantire a tutte le studentesse e a tutti gli studenti le competenze chiave per affrontare i cambiamenti e le sfide del loro presente, per proiettarli al meglio nel futuro, per diventare cittadine e cittadini attivi, capaci di condividere valori comuni e di confrontarsi positivamente con l’altro”.

La SFIDA/CONCORSO “La nuova Città del Sole”, fa quindi proprio lo spirito e le istanze culturali alla base del Manifesto Ventotene digitale DiCultHer e delle discussione in atto per una “nuova Europa, e pone la Cultura digitale e “Il sole che dona forza alle piante e agli animali e fa crescere bambini e giovani. Il sole dell’intelligenza, capace di dirimere l’oscurità dell’ignoranza e della violenza, per darci felicità e saggezza” al centro del modello di sviluppo della nuova Europa che vorrei.

Che cosa?

La Comunità educante, partendo da una lettura critica del Manifesto Ventotene Digitale, è chiamata ad elaborare:

  • proposte per una nuova Megàle Hellas che sappia raccogliere e diffondere l’eredità culturale europea;
  • proposte di governance capaci di accompagnare la transizione digitale nello spirito della Convenzione di Faro;
  • proposte di occasioni formative rispondenti alle istanze professionali, sociali e scientifiche che il futuro dell’Europa richiede;
  • proposte in materia di definizione e riconoscimento delle Culture Digitali come campi e identità cognitive;
  • proposte per rafforzare la coesione sociale e promuove la condivisione dei valori.

Iscrizione

L’Iscrizione dovrà avvenire entro il giorno  31 gennaio 2022 utilizzando il Modulo di iscrizione e selezionando la SFIDA 8.

Alla SFIDA/CONCORSO n. 8 sono invitati a partecipare tutte le studentesse e gli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e  grado. E’ una iniziativa in cui tutte le studentesse e gli studenti a possono trovare, suddivisi in Team, un’utile occasione per confrontarsi con il proprio Patrimonio Culturale, nella dimensione europea.

Risultato

Il risultato andrà trasmesso con una mail all’indirizzo hackcultura@diculther.it entro il giorno 30 aprile 2022 (se il risultato è già pubblicato in rete va trasmesso il suo indirizzo, se il risultato non è pubblicato in rete va trasmesso tramite un servizio di trasferimento File di grandi dimensioni).

Il risultato verrà presentato durante la settima edizione della Settimana delle culture digitali  “Antonio Ruberti” #SCUD2022 ,ed in particolare il 9 maggio 2022, Festa dell’Europa, attraverso un webinar a “rete” anche mediante la piattaforma europea Futuro dell’Europa. .

Gli studenti che hanno aderito alla SFIDA potranno presentare il loro risultato anche durante la quarta edizione della Rassegna dei prodotti realizzati sui temi del Digital Cultural Heritage dalle scuole italiane” #RassegnaDCH202che si terrà a Matera dal 13 al 15 Maggio 2022.

Risorse

  1. Manifesto di Ventotene:  
  2. Approfondimenti dal Senato della Repubblica
  3. Conferenza sul Futuro dell’Europa
  4. Nuovo Bauhaus europeo
  5. Manifesto Ventotene Digitale
  6. Dal mese di novembre fino a tutto aprile 2022 serie di webinar di approfondimento sul canale Yuotube DiCultHer

A questo indirizzo mail è inoltre possibile rivolgersi per richiedere assistenza su questa sfida: hackcultura@diculther.it