Appuntamento a CASA CAVA, luogo simbolo di Matera Capitale Europea della Cultura, il 2 settembre dalle ore 15:30 alle 19:00 per continuare le riflessioni sul valore culturale dei prodotti nati nell’Era Digitale e per dare identità al Digital Cultural Heritage, definito dall’UE nell’Art. 2 delle Conclusioni del Consiglio del 21 maggio 2014 come“risorsa strategica per un’Europa sostenibile”(2014/C 183/08)[1].

Riflessioni queste che sono alla base delle attività della Scuola a Rete  #DiCultHer sin dalla sua costituzione nel febbraio 2015. La rete ha dato infatti origine a un confronto vivace tra le istituzioni che ne fanno parte: università, scuole, istituzioni culturali, associazioni, singoli individui, al fine di identificare il digitale nel suo autentico ruolo di facies culturale dell’epoca contemporanea e di favorire un rinascimento culturale digitale, una nuova “Megàle Hellàs”, capace di raccogliere la straordinaria eredità culturale e storica dell’Italia, e in particolare del Mezzogiorno, vista in una prospettiva europea, rimodellandola grazie alla creatività dei suoi giovani e al coinvolgimento consapevole di vere e proprie “comunità di eredità culturale”, nello spirito della Convenzione di Faro[2].

Tali riflessioni hanno maturato nel corso di questi ultimi anni proposte concettuali che sono state disseminate e arricchite nell’ambito di tutta una serie di iniziative progettuali realizzate dalla rete #DiCultHer con il coinvolgimento congiunto e sinergico delle comunità scientifiche, educative, territoriali in varie regioni d’Italia, soprattutto del Mezzogiorno.

L’incontro odierno a Matera, Capitale Europea della Cultura, a Casa Cava, simbolo della creatività,  in occasione dell’avvio della prima unità didattica delle Officine di Cultura Digitali[3] (accreditata come corso di aggiornamento per Docenti (codice ID 31492 Piattaforma MIUR-SOFIA),  prevista nell’Accordo Quadro siglato nel maggio scorso tra l’Amministrazione comunale di Matera e la rete #DiCultHer, rappresenta un ulteriore momento di confronto su questi temi e l’occasioneper presentare la programmazione delle attivitàDiCultHerper l’a.s. 2019-20[4], partendo dalle recenti riflessioni che hanno portato alla redazione della Carta di Pietrelcina sull’educazione all’eredità culturale digitale[5], un documento d’indirizzo volto a promuovere l’educazione e la formazione sul Patrimonio Culturale Digitale. Nel corso dell’incontro sarà anche presentata ufficialmente la Piattaforma LRX CULTURA[6], basata su tecnologia Blockchain, che rappresenta il luogo dove studenti, docenti ed operatori culturali potranno non solo condividere le loro attività previste nella programmazione #DiCultHer, ma anche accedere a servizi loro dedicati, prendendo contestualmente confidenza con una nuova tecnologia, la Blockchain, con cui le nuove generazioni, e non solo, dovranno confrontarsi.

Per #DiCultHer tali attività rappresentano un modo sostanziale per contestualizzare la Convenzione di Faro nell’Era Digitale contemporanea,nella consapevolezza che l’uso responsabile del digitale non possa prescindere dal coinvolgimento consapevole e partecipativo dei giovani e di quanti provvedono a vario titolo alla loro istruzione e formazione per garantire il “diritto di ogni cittadino all’accesso ai saperi e ad essere educato alla conoscenza e all’uso responsabile del digitale per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale e dei luoghi della cultura” (Manifesto Ventotene Digitale)[7], ancorché stimolo per una coscienza critica e una memoria storica che induca i nostri giovani ad andare oltre le nozioni erudite per riappropriarsi dell’importanza di saper leggere, interpretare e gestire le nuove fonti di conoscenza con autonomia intellettuale.†


[1] https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=CELEX%3A52014XG0614%2808%29

[2] https://www.diculther.it/blog/2019/01/15/convenzione-di-faro-loccasione-digitale-per-la-cultura-litalia-leuropa/

[3] https://www.diculther.it/blog/2019/05/17/partono-a-settembre-2019-le-officine-di-cultura-digitale-presentate-oggi-a-matera/

[4] https://www.diculther.it/blog/2019/07/03/educazione-al-digital-cultural-heritage-anteprima-della-programmazione-delle-attivita-per-la-s-2019-20/

[5] https://www.diculther.it/blog/2019/08/01/carta-di-pietrelcina-sulleducazione-alleredita-culturale-digitale/

[6] https://www.diculther.it/blog/2019/06/15/presentato-a-laigueglia-sv-lrx-cultura/

[7] https://www.diculther.it/blog/2017/03/24/il-manifesto-ventotene-digitale/

Categorie: NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: